Coppelia

coppelia-spettacolo-teatrale-birba-chi-legge-festival-narrazione-assisi-umbria.jpg
coppelia1-spettacolo-teatrale-birba-chi-legge-festival-narrazione-assisi-umbria.jpg
Quando
Giovedì 24 Maggio 2018
ore 9.30 e ore 11.00
Durata
50 minuti
Dove
Piccolo Teatro degli Instabili - Assisi (mappa)
Età
5 - 10
Lo spettacolo è inserito all’interno dei percorsi didattici di Ateatroragazzi!

COPPELIA

Teatro d’attore e lanterna magica

Testo e regia di Giulia Zeetti
Costumi di Maria Taba
Oggetti di scena del Museo del Giocattolo di Perugia
Luci di Lanfranco Di Mario


Lo spettacolo racconta la storia di Coppelia, bambola dagli occhi di smalto, la migliore creazione del misterioso dott. Coppelius, una sorta di scienziato immerso tra stregoneria e alchimia che ha venduto a un ragazzo, Franz, un cannocchiale magico. Guardandovi attraverso, Franz scorge Coppelia, fanciulla di una bellezza perfetta, affacciata alla finestra della casa del dottore. Catturato dalla magica visione Franz si innamora di Coppelia, trascurando così la precedente promessa fatta a Swanilda. La ragazza trova la chiave della bottega di Coppelius, vi entra e scopre che la sua rivale altro non è che uno dei tanti automi costruiti dal dottore. Nel frattempo anche Franz è entrato, ma viene bloccato da Coppelius, che, gettandogli sabbia negli occhi lo addormenta poiché vuole usare la sua energia per dar vita al suo automa più caro. Ma Swanilda, riesce ad aprire gli occhi del compagno sulla vera natura di Coppelia. I due fuggono, lasciando Coppelius solo con la sua creatura senza vita.

I PROTAGONISTI

Giulia Zeetti è attrice e cantante. Si diploma nel 2003 al CUT di Perugia, e nel 2006 alla scuola di perfezionamento per attori "Santa Cristina" diretta da Luca Ronconi. Lavora con diversi gruppi teatrali come Teatropersona. Dal 2004 collabora stabilmente con "Fontemaggiore teatro stabile di innovazione" come attrice in diversi spettacoli di teatro ragazzi. Nel 2008 mette in scena "Coppelia", spettacolo tratto da un racconto di Hoffman in cui inizia a lavorare con proiezioni tramite lanterna magica d'epoca. Parallelamente collabora con il c.i.s.b.it. (centro internazionale studio sulla biomeccanica teatrale), dove ha modo di seguire i corsi di biomeccanica teatrale tenuti dal Maestro Gennadi Bogdanov con cui lavora come attrice nello spettacolo "George Dandin", produzione C.R.T. Milano.
Nel 2009 vince il miglior progetto "Nutrimenti-emergenze contemporanee" Terni e il premio "Giovani Realta` del Teatro di Udine" come miglior monologo con lo "Terremoto", monologo tratto da un racconto dell'artista americana Miranda July. Lo stesso spettacolo arriva al secondo posto della sezione teatro del premio "Martelive 2010", Roma.
L'interesse per l'esplorazione del mondo femminile contemporaneo si traduce nello spettacolo "Io, lei, l'altra", realizzato insieme a Caterina Fiocchetti e ispirato ai "Monologhi della vagina" e "Il corpo giusto" di Eve Ensler. Negli stessi anni prende parte ai cortometraggi "Lost faces" e " La donna sul tetto del mondo" del regista Massimo Monacelli, con cui realizza il documentario "Rodolfo Valentino in Perugia". Lavora con il chitarrista Giuseppe Barbaro al progetto "Signori G", concerto-spettacolo sul Teatro Canzone di cui la Radar Records ha pubblicato nel 2010 il disco "Signori G live in Caffe` Morlacchi".