Range ta chambre

lina-franquillo-mostra-fotografica-range-ta-chambre-festival-narrazione-birba-chi-legge.jpg
mostra-fotografica-lina-franquillo-julien-seth-malland-festival-narrazione-birba-chi-legge.jpg
Quando
Giovedì 24 Maggio 2018 - inaugurazione ore 12.00
Venerdì 25, Sabato 26, Domenica 27 dalle ore 10.30 alle ore 13.00, dalle ore 14.00 alle ore 19.30
Durata
dalle ore 10.30 alle ore 13.00
dalle ore 14.00 alle ore 19.30
Dove
Sala delle Logge - Assisi (mappa)
Età
0 - 99

RANGE TA CHAMBRE

Mostra fotografica

Durante uno dei miei "tour" alla scoperta di luoghi abbandonati ho avuto la possibilità di entrare nell’ex Mira Lanza, a Roma, una fabbrica di sapone costruita nel 1899, oggi di proprietà del Comune, abbandonata dal 1988 e dove Seth (Julien Seth Malland questo il nome dell’artista) ha realizzato un intervento artistico di disobbedienza civile dal titolo, decisamente provocatorio, "Range ta chambre" (metti a posto la cameretta). È nato così Ex Mira Lanza Museum, un museo allestito illegalmente e raggiungibile da un buco nella recinzione.

I PROTAGONISTI

Lina Franquillo
Amante della fotografia da sempre ho lasciato la mia Olimpus OM1 in stand-by per seguire i miei figli. Ora che sono grandi ho ripreso in mano la macchina fotografica e la mia passione. Amo i luoghi abbandonati, i murales, la street e appena posso mi avventuro alla ricerca di scatti da condividere.
Mi piace postare foto accompagnandole con frasi, poesie, pensieri di cui vado in cerca e quando le parole sono quelle giuste è la foto stessa a "dirmelo". A volte passano mesi prima che io posti uno scatto.
Essendo, come già detto, un’appassionata di luoghi abbandonati, mi sono imbattuta più volte in ex fabbriche, casolari diroccati, ex manicomi dove la StreetArt la fà da padrona. Qui ho avuto l’opportunità di iniziare a conoscere quest’arte "nascosta", a  frequentare persone (ormai amici) che mi hanno accompagnata là dove qualcuno era intento, armato di bombolette spray, a raccontarsi.

Julien Seth Malland è nato a Parigi nel 1972. Illustratore e graffitista, ha iniziato a dipingere sui muri del XX arrondissement alla metà degli anni ’90. Diplomatosi alla Ecole Nationale des Arts Décoratifs, dal 2003 inizia a viaggiare e scambiare esperienze con artisti di altri paesi. L'artista, noto come Seth Globepainter, crea arte di strada colorata in tutto il mondo. I suoi murales raffigurano più frequentemente bambini e sono pieni di colori, semplici e infantili, li immerge in contesti caotici contemporanei, legati alla tradizione locale, ma realizzati con mezzi moderni. "Sono ispirato dall’ambiente in cui dipingo. Può essere una situazione sociale, culturale o politica, o solo la forma del muro". (cit.)
Nel suo ultimo libro, Extramuros, racconta la sua arte di strada in paesi come l’India, la Cina, il Messico, l’Indonesia e il Vietnam.

Si ringrazia

  • best western italia
  • ecocave
  • manini prefabbricati
  • ciambella
  • hotel cenacolo
  • concetti group
  • marini edilizia
  • daca assisi
  • b trade