Sette volte bosco

La fiducia rinnovata dall'Amministrazione comunale a "Birba chi legge – Assisi fa storie", infonde al Festival il coraggio necessario per affrontare un nuovo tratto del cammino iniziato nel 2018, restando fedeli allo slogan della prima edizione: Un passo avanti!

Questo passo ci condurrà, nella seconda edizione, lontano da casa, su sentieri già battuti eppure ancora sconosciuti. In un luogo di confine fra il mondo sensibile e quello spirituale, fra il giorno e la notte, dove vigono le leggi dell'incanto e della sorpresa – che sia orrore o meraviglia.
Questa pista, ci condurrà nel bosco.

Dall'alba dei tempi, ogni avventura passa per un bosco: il luogo antichissimo che è fuori dal tempo, il posto del mito in cui la strada si smarrisce, e con essa ogni certezza. Per questo chi desidera essere iniziato, vedere la luce, deve prima attraversarne le ombre.
Nell'intreccio di rovi e di tronchi cavi, di brume impenetrabili e di improvvise radure di margherite, si annidano i fuochi delle streghe e gli occhi gialli dei lupi, si nascondono le case degli gnomi e i ruscelli delle ondine, i mendicanti ciechi che sanno più del dovuto e le torri senza serrature, i draghi a guardia di anelli maledetti e le spade conficcate nelle rocce – e persino la via smarrita, che attende di essere ritrovata.
Chi attraversa il bosco lo fa con la certezza che dovrà perdersi prima di ritrovare la strada, e che, una volta fuori dal grembo dei suoi oscuri silenzi, tutto sarà tornato come prima – eppure lui sarà diverso. Più forte, più saggio, con un nuovo amore o una nuova ricchezza, o semplicemente più maturo, tornerà al mondo degli uomini.
Parte di lui è ancora nel bosco: parte del bosco è ora con lui.

Un'antica profezia recita: "Sette volte bosco, sette volte prato e tutto tornerà come era stato".

Ma noi sappiamo che non sarà così, perché dopo il Festival, niente tornerà come prima.

Chi vorrà seguire con noi il filo delle storie e addentrarsi nel bosco che è così vasto da riassumere ogni bosco mai esistito, si armi di coraggio e fantasia, e ci segua sul sentiero che sparisce fra gli alberi.